Bolognesi Graziella (03-01-1970)

L’atleta si racconta – 1994

Graziella Bolognesi

Graziella Bolognesi

Ero una ragazzina quindicenne e un poco timorosa quando, per la prima volta, mi presentai al campo di Atletica dove praticamente non conoscevo nessuno. Ben presto, però, ho fatto conoscenze ed amicizie, trovandomi molto bene con i miei compagni di allenamento. Penso infatti che sia questo il segreto di fare atletica: avere un gruppo di amici molto affiatati, che ti permette di andare agli allenamenti con gioia.
Mi sono sempre allenata con Macrelli Piero e Paride Benini, che non mi hanno mai chiesto di battere dei record, mi hanno invece insegnato a pormi dei traguardi da raggiungere e che solo attraverso l’impegno e la continuità potevo ottenere dei miglioramenti.
Così è stato! Ogni volta che arriva una vittoria o un record, sono momenti esaltanti che mi appagano di tutti i sacrifici e i duri allenamenti fatti. Oggi posso proprio dire che è bello fare atletica, perché ogni vittoria è la mia e non devo dividerla con nessun altro, come invece avviene negli sport di squadra.
Se oggi, dopo 9 anni di esperienze, mi chiedessero: “Che cosa è per te l’atletica?”, io risponderei che è una bellissima avventura, ancora più bella di quando ho iniziato, perché allora era soprattutto divertimento e voglia spensierata di stare con gli amici, mentre ora è passione, passione vera.

Graziella Bolognesi
Veste la maglia azzurra nel 1991
ha vinto 5 titoli regionali negli 800m.